domenica 23 dicembre 2012

Vene Natale, m'accatto o giurnale



Renato Carosone è l'autore di una divertente canzone napoletana che risale al 1956 intitolata "Mo vene Natale" , ed il ritornello faceva così:

Mo vene Natale
Nun tengo denare
M'accatto o giurnale
Me vado a curcà !

E significa...sta arrivando il Natale, non ho denari, mi compro il giornale e me ne vado a dormire.

E' incredibile se si pensa che è passato più di mezzo secolo, e la canzone, se pur ironica, è sempre attuale !

In Grecia, dove la crisi ha messo in ginocchio un paese intero, sono i cittadini a farsi  regali a vicenda; chi se lo può permettere pensa a chi oramai non ha più niente, a chi ha perso tutto.

In questo immenso sfacelo, sta nascendo una forte solidarietà che alimenta la speranza dei cittadini greci per un nuovo inizio.

Nessun commento:

Posta un commento